Lavoro, intelligenza artificiale e innovazione

Lavoro, intelligenza artificiale e innovazione

Che lavoro ci sarà per noi e per chi verrà dopo di noi? Molti si fanno questa domanda da molto tempo. Certamente la formazione tradizionale (scuola, università, aggiornamenti online) non è adatta alla situazione e ci vorranno più lingue, più competenze tecniche in continuo aggiornamento e con controllo automatico grazie a una certificazione reale disponibile online.
Il cambiamento richiederà una nuova mappa del mondo lavorativo e dei nuovi criteri per percorrerlo nel tempo.
In Europa l’innovazione non l’abbiamo capita e abbiamo sviluppato masse di lavoratori inutili e precari; neanche negli States hanno capito granché la tecnologia dell’innovazione, ma la legislazione non blocca l’imprenditoria. In Oriente la situazione è diversa e stanno cambiando il gioco: dopo il Giappone degli anni ’70 tocca ora alla Corea del Sud (e se si riunificasse con il Nord?) e soprattutto alle varie, enormi municipalità della Cina.

Un elemento molto forte del cambiamento in atto è la possibilità di acquistare dei servizi decisionali, più o meno autonomi, direttamente online. La chiamiamo intelligenza artificiale, machine learning, deep learning e in alcuni altri modi. Si tratta di software che raccolgono dati poco omogenei, li analizzano con modalità non umane e trovano correlazioni che noi non potremmo raccogliere. Analizzando i dati del passato, questi sistemi svelano anche quale complesso intrico di fandonie riteniamo reali nella medicina, nei rapporti umani, nei progetti. Dovremo imparare anche a convivere con questi software e i loro risultati.
Si diceva che il futuro è già qui, solo che non è distribuito uniformemente. Penso sia vero. Andiamo insieme alla ricerca delle sacche di non uniformità? Per far lavorare i nostri figli, ma anche per lavorare e vivere meglio noi.

Tutti gli articoli di questa serie

Futuro contro lavoro: il futuro si è avvicinato

Cattivo management: è ora di cambiare!

Gli scienziati sono la nostra guida

Coronavirus CONTRO lavoro

Minolli, Mimimmi e Minions

Il lavoro del futuro? E’ donna!

2020: come troveremo lavoro?

Lavoro, intelligenza artificiale ed innovazione

2 Comments

  • Giovanni Catalfamo Posted 21 gennaio 2020 16:44

    È iniziata la Lunga Marcia !

  • Ray Holt Posted 26 gennaio 2020 17:02

    The future is dark and cloudy for those that don’t heed the warning signs of change.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Phone: +39 06 8844749
Fax: +39 06 84085336
00198 Roma
Via Isonzo, 34