Il libro rosso del coaching. Più di tremila domande per il coaching, il counseling, la formazione, le HR e la terapia

Il libro rosso del coaching. Più di tremila domande per il coaching, il counseling, la formazione, le HR e la terapia

COD: 978-88-9278-343-0 Categoria: Product ID: 5372

Descrizione

Fare domande è di certo lo strumento più potente che abbiamo a disposizione per inquadrare il panorama interiore di una persona, e questo libro ne offre un grande tesoro: sono oltre tremila, pronte all’uso. Daniele Trevisani, uno dei più noti coach italiani, le ha selezionate e organizzate, approntando uno strumento fondamentale per coach, counselor, formatori, esperti in risorse umane, selezionatori di personale, psicologi e psicoterapeuti, ma prezioso anche per qualsiasi lettore che voglia aiutarsi a capire gli altri e se stesso. Ci sono domande guidate da modelli generali come l’analisi transazionale oppure ispirate al contenuto di un testo specifico, allo scopo di farlo vivere ben oltre le parole che contiene e far sì che generi, a sua volta, un altro flusso di interrogativi. Perché mentre l’affermazione chiude, la domanda apre, e può svelare orizzonti mai scrutati, conducendo a scoperte interiori di portata decisiva. Chi fa domande è un cercatore d’oro che esplora un terreno molto particolare: la psiche, la storia, i sogni e le aspirazioni di chi risponde. Il libro rosso del coaching è una straordinaria raccolta di mappe per scoprire i giacimenti che si nascondono sotto quella dura roccia che spesso sembra essere la nostra vita.

DANIELE TREVISANI
È coach senior, formatore, consulente e counselor. Laureato in Dams-Comunicazione, ha conseguito “With Distinction” il Master in Communication biennale presso la University of Florida. Si è specializzato ulteriormente presso la American University of Washington, DC sulla Comunicazione Interculturale, in teatro alla University of Hull, in psicometria presso le Università di Padova e Bologna. Autore di più trenta libri in cinque lingue, ha ottenuto il premio Fulbright come migliore consulente italiano per i contributi apportati alle sue ricerche sul tema dell’incomunicabilità e della comunicazione interculturale. Ha realizzato coaching e formazione per oltre duecento aziende ed enti nazionali e multinazionali, fra cui Siemens, Nazioni Unite, Esercito, Reggimento Comunicazioni Operative (Comando Forze Speciali Esercito) nella formazione negoziale e interculturale dei Comandanti dei Caschi Blu ONU, SAS, Maserati, Carnival Corporation, Politecnico di Milano, Università di Bologna e Intel. Nella speciale classifica di Google Scholar risulta il migliore coach italiano e il migliore formatore italiano per numero, qualità e continuità delle pubblicazioni.