LEGO E ALTRI GIOCATTOLI. Le idee che l’arte ha “rubato” ai bambini

COVER lego 165x235-PROCESSATO_1-

LEGO E ALTRI GIOCATTOLI. Le idee che l’arte ha “rubato” ai bambini

23.50

Acquista il prodotto

COD: 9788867766697 Categoria: Product ID: 3357

Descrizione prodotto

Lego, Barbie, Playmobil, Puffi, Mini Pony. Sono questi i nuovi soggetti e, in alcuni casi, perfino i nuovi strumenti dell’arte. Sono sempre più numerosi, infatti, gli artisti, pure veri e propri “big”, che prendono ispirazione dai giocattoli più noti e diffusi, in particolare negli anni Settanta e Ottanta, per creare opere d’arte. Si comincia dal Lego in un viaggio intorno al mondo tra sculture, dipinti, street art, che va dall’americano Nathan Sawaya al cinese Ai Weiwei, dagli olandesi Leon Keer e Jan Vormann al tedesco Martin Heuwold, in arte MegX, fino agli italiani Stefano Bolcato e Udronotto. Poi, le Barbie, che hanno ispirato Andy Warhol, Catherine Théry, Francesco De Molfetta, Jocelyne Grivaud, Pool & Marianela, Freya Jobbins, David Parise. E i Playmobil di Pierre-Adrien Sollier, Mat Kemp, Ivan Madrigal, Nikos Rakka, i puffi di Paolo Tagliaferro e Mamafaka, i My Little Pony di Mari Kasurinen e così via, passando per il Dolce Forno celebrato da Max Ferrigno, i Care Bears di Jerkface, giochi da tavolo e videogame. Una vera e propria seconda giovinezza per i giocattoli e pure per l’arte. Tra storia, sculture, dipinti e nostalgia, una ricerca delle radici di questa nuova “passione” internazionale, raccontata anche attraverso interviste agli artisti. Un viaggio nei decenni e nelle tecniche, per illustrare come mattoncini, bambole, personaggi e giochi da tavolo hanno costruito il nostro immaginario. Il primo studio approfondito sul giocattolo contemporaneo come icona pop.

Valeria Arnaldi è giornalista professionista e scrive su quotidiani e mensili italiani e stranieri. Tra i suoi libri più recenti ricordiamo Chi è Banksy? E perché ha tanto successo?, Chi è Obey? E perché fa tanto discutere?, Cos’è la street art? E come sta cambiando il mondo dell’arte, Tina Modotti hermana, Gli amori di Frida Kahlo. Cura mostre di arte contemporanea in Italia e all’estero: ha collaborato con Commissione Europea, Unar-Presidenza del Consiglio, Regione Lazio, Provincia di Roma e Roma Capitale. Per Ultra ha già pubblicato Manga Art – Viaggio nell’iperpop contemporaneo, Bomba Sexy – Storia e mito della femminilità a cavallo del millennio, Metropolitan Eros – Nudo ed erotismo nella street art e Il bacio – Icone della passione a fior di labbra.

Informazioni aggiuntive

pp.

256

Formato

Illustrato fotografico a colori

Phone: +39 06 8844749
Fax: +39 06 84085336
00198 Roma
Via Isonzo, 34