CHAMPIONS LEAGUE. L’Europa, la coppa, i campioni

CHAMPIONS LEAGUE. L’Europa, la coppa, i campioni

COD: 978-88-9278-265-5 Categorie: , Product ID: 5336

Descrizione

Dalle sue origini a oggi, la Champions League, uno dei più importanti eventi agonistici del mondo, ha dato un contributo non trascurabile alla rinascita dell’Europa e alla formazione della sua identità. Questo libro unico racconta la genesi e lo sviluppo di un fenomeno non solo sportivo, ma anche storico, sociale e politico. Un’inedita narrazione del difficile processo di integrazione europea attraverso una prospettiva diversa, quella del calcio. Un lungo viaggio ricco di partite e campioni leggendari, le cui vicende, nel corso delle diverse edizioni del torneo, hanno incrociato quelle della storia maggiore, scrivendo pagine indelebili della nostra memoria collettiva. Dall’iniziale dominio del Real Madrid di Puskás e Di Stéfano nel momento più drammatico della Guerra fredda si passa alle prime vittorie italiane e tedesche, accompagnate dal boom economico e dalla costruzione del Muro di Berlino, per poi assistere all’egemonia del calcio olandese di Cruijff, all’affermazione delle squadre inglesi e all’emergere dei primi grandi allenatori, fino a giungere allo spettacolo globale e alle nuove sfide del calcio contemporaneo. Tra crisi economiche, sconvolgimenti politici e accelerazioni sociali e tecnologiche al limite dell’immaginabile, scopriremo che attraverso le partite della Coppa dei Campioni e poi della Champions League si può scrivere (e in qualche caso anche riscrivere) la storia del nostro continente.

 

FRANCESCO GALLO
Storico dello sport, docente e regista cinematografico, è membro della Società Italiana Storia dello Sport (S.I.S.S.) e dell’Associazione Nazionale Autori Cinematografici (A.N.A.C.). Con i suoi documentari ha vinto premi in tutto il mondo ed è autore di diversi libri di letteratura sportiva. Con Ultra ha pubblicato “Una storia europea”, “Le dee di Olimpia”, “Il cinema racconta la boxe”, “Copa América”, “Jesse e Joe”, “1977” e “Negri”.